Bologna il programma formativo voluto dal MIUR e dal Dipartimento nazionale di protezione civile, rivolto agli insegnanti

Introdurre la materia “Protezione Civile” in tutti i programmi didattici, dalla Scuola dell’Infanzia alla formazione post-laurea: è questo l’obiettivo del Programma di Formazione Nazionale (PFN) di Protezione Civile voluto dal Ministero dell’istruzione, università e ricerca e dal Dipartimento nazionale di protezione civile. Obiettivo del PFN è rafforzare e diffondere una cultura interdisciplinare della sicurezza e della cittadinanza attiva, per una società più resiliente.

In Emilia-Romagna, sulla base di una proposta dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, il percorso formativo per gli insegnanti si svilupperà nell’arco di 30 ore, a partire da oggi, con formazione frontale in aula, esperienze di team-work e verifiche pratiche ed attitudinali.

La sede è la sala conferenze della Direzione dell’Ufficio Scolastico regionale, a Bologna, in via de’ Castagnoli 1.

La formazione degli insegnanti sarà focalizzata su alcuni temi essenziali: tutela ambientale; percezione, conoscenza e gestione del rischio; auto-tutela (sicurezza individuale e collettiva a scuola, a casa, per la strada, nel territorio, nello sport, nel tempo libero e sul web).