EMERGENZA RENO

Oltre 250 volontari al lavoro nel Bolognese. Completata la messa in sicurezza del tratto dove il Reno è tracimato Bologna - Sono oltre 250 i volontari ancora impegnati nei territori più colpiti dall’emergenza Castelmaggiore, e Argelato suddivise in squadre con kit per Pulzia oltre le Associazioni della Consulta Provinciale non in attività presso altre zone interessate dalla Piena anche Santerno anche squadre provenienti dagli altri sette coordinamenti e Ass regionali .

Nella giornata di ieri sono stati eseguiti sul comune di Argelato una ottantina di interventi di sostegno ai cittadini e di supporto alle squadre di soccorso; le squadre hanno lavorato in piena sintonia e integrazione con ottimo risultati; sul Comune di Argelato la Consulta Prov di Bologna ha attivato il modello utilizzato il 6 Agosto a seguito dell'incidente sull'autostrada, collaborando in maniera efficace con il VV.F 

La situazione nella bassa bolognese Nel frattempo è stata completata - a cura dei tecnici del Servizio Reno e Po di Volano dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile - la messa in sicurezza del tratto del fiume Reno, tracimato per effetto delle esondazioni, in località Pioppe, nel comune di Castel Maggiore (Bo). In tempi rapidi si procederà con i lavori di realizzazione del nuovo argine maestro per mettere definitivamente in sicurezza la zona. Sono stati inoltre eseguiti, nella stessa località, lavori di sistemazione su un tratto a 200 metri a monte della prima tracimazione.